Italy Web Guide & Travel - Holiday Accommodation, Hotel Rooms, Self Catering Apartments and Villas for rent or sale in South Italy, Food Wine and Italy Travel, Tailor made & Relax Holidays
BOOK HOTEL ROOMS & ACCOMMODATIONS HERE NOW! Hotel Rooms & Accommodations with Fast Secure Reservations engine Provided by our Partner Booking.com @no extra costs! South Italy and most of its little villages, is an area so little known to the European tourism yet in a delightful land wealthy of natural beauties, such as the Arch of Arcomagno, a natural arch of rock, entrance to an attractive coved beach,  with calm turquoise sea; the Faraglioni of Capri, beautiful sea rocks in the sea of Capri, one of many in the Amalfi Coast; or the Etna Volcano, still active and one of Sicily's biggest tourist attractions. History and architecture are also very important factors of southern Italy's culture and tourist attractions, like the temple ruins of Agrigento - Sicily; Capri offering one of Italy's most beautiful piazzas (town square) in the middle of town, Piazzetta, completely closed up, giving the impression of a courtyard, surrounded by many shops and cafes and the Torre dell'Orologio (Tower of Clock); or the over 40 mt. high statue of the Christ in Maratea situated on a hill over 300 mt. high offering a most breath-taking site over the port of Maratea. Another great piece of southern Italy history, from Calabria to be exact, is the Bronzi di Riace: two magnificent bronze, human-size, male statues, found in the gulf of Riace, now showing in the museum of Reggio Calabria, representing the Greek conception of heroism and beauty for their classical composure and dynamic vitality.
Great tourist attractions for both rural and coastal holidays are also the town of Rivello, based on the graceful Basilicata mountains with its typical hystorical houses that can be found in all old parts of most of southern Italy's towns, and the Trulli, typical Apulia houses with cone shaped roofs. Not to mention the delicious cuisine and friendly people, all part of a world waiting to be explored and taken advantage of.
BOOK HOTEL ROOMS & ACCOMMODATIONS HERE NOW! Hotel Rooms & Accommodations with Fast Secure Reservations engine Provided by our Partner Booking.com @no extra costs! South Italy and most of its little villages, is an area so little known to the European tourism yet in a delightful land wealthy of natural beauties, such as the Arch of Arcomagno, a natural arch of rock, entrance to an attractive coved beach,  with calm turquoise sea; the Faraglioni of Capri, beautiful sea rocks in the sea of Capri, one of many in the Amalfi Coast; or the Etna Volcano, still active and one of Sicily's biggest tourist attractions. History and architecture are also very important factors of southern Italy's culture and tourist attractions, like the temple ruins of Agrigento - Sicily; Capri offering one of Italy's most beautiful piazzas (town square) in the middle of town, Piazzetta, completely closed up, giving the impression of a courtyard, surrounded by many shops and cafes and the Torre dell'Orologio (Tower of Clock); or the over 40 mt. high statue of the Christ in Maratea situated on a hill over 300 mt. high offering a most breath-taking site over the port of Maratea. Another great piece of southern Italy history, from Calabria to be exact, is the Bronzi di Riace: two magnificent bronze, human-size, male statues, found in the gulf of Riace, now showing in the museum of Reggio Calabria, representing the Greek conception of heroism and beauty for their classical composure and dynamic vitality.
Great tourist attractions for both rural and coastal holidays are also the town of Rivello, based on the graceful Basilicata mountains with its typical hystorical houses that can be found in all old parts of most of southern Italy's towns, and the Trulli, typical Apulia houses with cone shaped roofs. Not to mention the delicious cuisine and friendly people, all part of a world waiting to be explored and taken advantage of.













Orsomarso - Travel and Holiday to south Italy, accommodation by the sea or rural

Marcellina Calabria South Italy
Cenni Storici Sito Archeologico Laos

Marcellina in provincia di Cosenza in Calabria Regione la maggiore delle frazioni di Santa Maria del Cedro, nella regione Calabria; si estende in un'ampia vallata tra i due fiumi Laos e Abatemarco scendendo fino alla costa Tirrenica Cosentina, nella suggestiva riviera dei cedri. Marcellina Calabria South Italy - Sito Archeologico Laos Grazie alla sua conformazione geografica il territorio è stato sede di diverse popolazioni, infatti  la frazione  ha  alle spalle un'importante storia che pone le sue radici nell'antichità greca. L'abitato che occupa la collina di S. Bartolo, alla periferia di Marcellina, fu scoperto per caso, nel 1929, durante i lavori per il tracciato della S.S.18. Con le successive campagne di scavo, il Soprintendente archeologo del tempo, Edoardo Galli, indagò numerosi tratti di una cinta muraria in un'opera che oggi definiamo “a scacchiera”.

La ricerca storica ed archeologica nel territorio è legata all'identificazione ed alla collocazione topografica Marcellina Calabria South Italy - Sito Archeologico Laos della città di Laos, sub-colonia di Sibari, fondata probabilmente dopo la caduta della madrepatria a seguito della distruzione operata da Crotone nel 510 a.C. e conquistata dai Lucani già agli inizi del IV sec. a.C. 
Strabone, il geografo vissuto nell'età di Augusto, descrivendo la regione intorno al Laos, ricorda che questo fiume segnava il confine tra la Lucania ed il Bruzio e che la città dallo stesso nome, ultima tra le città della Lucania per chi veniva da settentrione, era “colonia di Sibari, poco elevata sul mare, a 400 stadi da Elea”.

Un’altra autorevole informazione ci viene da un passo di Erodoto, il quale afferma che dopo la distruzione della loro città i Sibariti abitavano a Laos e a Skidros.
A partire dal 1975 la Soprintendenza archeologica della Calabria ha avviato una serie di campagne regolari di scavo con un programma sistematico, ciò che ha permesso oggi, grazie all'intervento della Regione Calabria e del Comune di S. Maria del Cedro, di realizzare il Parco Archeologico della città antica. " >Marcellina Calabria South Italy - Sito Archeologico Laos Le ricerche intraprese a partire dagli inizi del secolo scorso, hanno consentito in varie tappe di riconoscere e ricostruire parte del tessuto urbano di un centro attivo tra la seconda metà del IV e la metà del III sec. a.C.

Il sito di Marcellina è, infatti, da considerarsi parte importante della storia della ricerca archeologica in Calabria. Gli scavi archeologici avvenuti  tra il 1929 e il 1932, hanno portato alla luce la ricchissima tomba a camera, rinvenuta fortuitamente nel 1963, non lontano dalla stazione ferroviaria di Marcellina. Il corredo funerario, comprendente decine di vasi a figure rosse, oggetti in bronzo e metallo prezioso, e una intera armatura in bronzo finemente lavorata, pertinente ad una coppia di aristocratici italici e databile nella seconda metà del IV sec. a.C. che ora è  conservato nel Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, in una sala interamente dedicata al restauro dei reperti di Laos, inaugurata nel dicembre 2005.

Le ultime fasi della ricerca archeologica si sono concentrate nell'area attualmente organizzata a Parco Archeologico, all'interno della quale è stata messa in luce una porzione dell'abitato caratterizzata dalla presenza di alcune importanti strutture: la "casa con la rampa", così definita per il particolare accesso in lastroni di pietra posto direttamente sulla grande strada nord-sud, e la "casa con il mosaico" caratterizzata dalla presenza di una pavimentazione a mosaico costituita da una cornice di tessere d'argilla e da una parte centrale in tessere calcaree di colore azzurrino.
Le notizie storiche sulla nascita di Marcellina sono poche e non attestate. Intorno agli anni '50 del '900 le popolazioni dei paesi limitrofi iniziarono  popolare la zona che si prestava naturalmente agli scambi commerciali. Denominata sin da subito come “Scalo di Verbicaro” il piccolo paese ospitò ben presto la stazione ferroviaria, grazie alla quale gli abitanti di Verbicaro, Orsomarso e Grisolia poterono dar vita ad una fiorente vita commerciale basata sullo scambio dei prodotti agricoli.
In pochi anni Marcellina si popolò e l'unione degli abitanti recanti con se tradizioni culturali ed enogastronomiche ha dato vita ad un piccolo paese con una sua identità storica. Ad oggi si contano nel paese circa 1300 abitanti.

Marcellina Calabria South Italy - Sito Archeologico Laos  Marcellina Calabria South Italy - Sito Archeologico Laos  Marcellina Calabria South Italy - Sito Archeologico Laos  Marcellina Calabria South Italy - Sito Archeologico Laos